Sei in : Home » In evidenza » post 2023

Onoriamo i nostri Antenati

Le strutture mentali, emotive e spirituali di chi ci ha preceduti influenza il nostro approccio alla vita.  Quindi il passato è sempre qui, agisce attraverso di noi, influenza anche l’opinione che abbiamo di noi stessi. Ogni essere umano contiene il suo albero genealogico. Siamo padre, madre, figli, avi, universo al contempo. L’Anima del mondo si riflette in ogni foglia, in ogni ramo dell’albero. Per questo motivo il Culto degli Antenati risale a civiltà molto antiche e fa ancora parte di numerose culture, in particolare asiatiche e africane. In Giappone, ad esempio,  molte famiglie hanno in casa un altare dedicato ai loro Antenati di cui ci sono le fotografie e bruciano incenso per onorarli e ricordarli. Il culto degli antenati presso quelle popolazioni ha la principale funzione di salvaguardare e conservare la struttura familiare. Pregando e omaggiando gli antenati, fondatori della famiglia, si mira a rafforzare e perpetuare il sistema stesso, e a rendere le varie unità familiari interdipendenti e compatte, o si onora il ricordo delle loro imprese che hanno portato ricchezza, lustro, progresso alla famiglia.

Se siamo oggi qui, se godiamo di un certo benessere, se abbiamo una buona salute è grazie ai nostri antenati. Quando  ci sono ripetizioni di alcuni eventi traumatici su più generazioni,  come la morte di un figlio, tragedie familiari,  suicidi, dipendenze come l’alcolismo, la violenza, l’abuso,  la repressione delle donne, bisogna portare pace a questi Antenati sofferenti che ci hanno preceduti.

La psicogenalogia e il sistema delle costellazioni familiari sono un approcci terapeutici che hanno aperto il sipario su questi collegamenti invisibili e dato la possibilità di rompere alcuni incantesimi familiari.  Ma senza rimanere concentrati troppo sul passato, avere consapevolezza della ripetizione di certi meccanismi ci dà un potere straordinario, quello di portare pace oggi a quei Antenati e quelle Antenate rimasti nel tormento della sofferenza, vittime di ingiustizie e di esclusione sociale, ostaggi della vergogna.

 Nella formazione Ccms, abbiamo sviluppato uno strumento che ci  permette di riconnetterci agli Antenati irrequieti per portare loro pace e rompere la ripetizione della sofferenza.  

post 2023



CONTATTACI SUBITO
Gentile utente , al fine di prevenire l'invio di messaggi di spam ad opera di bot pubblicitari, somma i due numeri cinque e due e scrivilo in cifre qui